Al Gulliver il nuovo film degli autori de “Il treno va a Mosca”

Giovedì 7 novembre alle ore 21 proiezione di “Il varco” + incontro con il regista

Cinema Gulliver
sala d'essai
Piazza della Resistenza, 2 - Alfonsine (RA)

Gestione a cura di ARCI RAVENNA
in collaborazione con il Comune di Alfonsine

Giovedì Club

7 novembre 2019 – ore 21

proiezione + incontro con il regista

Al Gulliver il nuovo film degli autori de “Il treno va a Mosca” accompagnato dal co-regista Michele Manzolini

Il 7 novembre dalle ore 21, nell'ambito del “Giovedì Club”, il cinema Gulliver propone un appuntamento speciale che prevede la proiezione in anteprima provinciale di “Il varco”, il nuovo film degli autori di “Il treno va a Mosca”, alla presenza del co-regista Michele Manzolini.

A cinque anni di distanza dalla presentazione del loro primo film, “Il treno va a Mosca”, opera che raccontava la Romagna degli anni '50 attraverso materiale d'archivio inedito, i registi Federico Ferrone e Michele Manzolini tornano al Gulliver con “Il varco”, racconto in prima persona di un soldato italiano durante la fallimentare campagna di Russia della Seconda Guerra Mondiale, costruito con filmati di repertorio e attingendo a diari e memoriali dell'epoca, come quelli scritti tra gli altri da Mario Rigoni Stern.

“Il varco”, opera suggestiva e sicuramente originale nel panorama del cinema italiano, applaudita al Festival di Venezia 2019, sarà accompagnata dal co-regista Michele Manzolini, che giovedì 7 novembre incontrerà il pubblico.

Il film sarà replicato giovedì 14 novembre alle ore 21.

Giovedì 7 – Giovedì 14 novembre 2019
Proiezione unica ore 21

Il varco
di Federico Ferrone e Michele Manzolini

Festival di Venezia 2019 – sezione “Sconfini”
Menzione speciale al Festival Annecy cinema italien

1941, un soldato italiano parte per il fronte sovietico. L'esercito fascista è alleato di quello nazista, la vittoria appare vicina. Il convoglio procede tra i canti e le speranze. La mente del soldato torna alla malinconia delle favole raccontategli dalla madre russa. A differenza di molti giovani commilitoni, lui ha già conosciuto la guerra, in Africa, e la teme. Il treno attraversa mezza Europa, avventurandosi nello sterminato territorio ucraino. All'arrivo dell'inverno l'entusiasmo cade sotto i colpi dei primi morti, del gelo e della neve. I desideri si fanno semplici: non più la vittoria, ma un letto caldo, del cibo, tornare a casa. L'immensa steppa spazzata dalla tormenta sembra popolata da fantasmi.
“Il varco” è una storia di finzione costruita con filmati di repertorio, ufficiali e amatoriali. È il racconto in prima persona e in soggettiva di un soldato durante la fallimentare campagna di Russia della Seconda Guerra Mondiale. Nel creare la storia di un uomo alla deriva nel “cuore di tenebra” della guerra, i registi hanno attinto a immaginari anche apparentemente lontani tra loro: il romanzo d’avventura, le fiabe popolari russe, la coscienza sporca del colonialismo fascista, e i diari e i memoriali dei soldati italiani sul fronte orientale Guido Balzani, Remo Canetta, Enrico Chierici, Adolfo Franzini, Nuto Revelli, Mario Rigoni Stern.

Ingresso film serali
INTERO € 6,00
RIDOTTO € 5,00 (soci ARCI – invalidi e accompagnatori)

Tel. 377/7081999 - Email: gulliver.alfonsine@gmail.com
Sito web: http://www.arciravenna.it
Facebook: www.facebook.com/arcigulliver