Ecco la stagione 2018 del Teatro Socjale di Piangipane

Musica, incontri, spettacolo e tanto altro fino al 23 marzo

IL TEATRO SOCJALE DI PIANGIPANE RIPARTE IL 12 GENNAIO.
11 CONCERTI E 3 SPETTACOLI TEATRALI NEL MENÙ DELLA SECONDA PARTE DELLA STAGIONE

 

Dopo la pausa natalizia si alza nuovamente il sipario sulla seconda parte della stagione del Teatro Socjale di Piangipane, che presenta 11 "venerdì in musica" e tre eventi teatrali - di sabato - mescolando sempre forme alte di intrattenimento culturale e forme più popolari, fra spettacolo, socialità e convivialità, sempre nello spirito dei fondatori del Socjale. Inoltre, novità del 2018, le “Nuove Proposte” del martedì sera, quando il Socjale diventa spazio di sperimentazione.

Musica, teatro e cappelletti. Il Socjale resta fedele a se stesso anche nella seconda parte della stagione. E il divertimento è assicurato.


IL CARTELLONE MUSICALE


Venerdì 19 gennaio la Classica Orchestra Afrobeat plays Fela Kuti. Composta da 13 musicisti di estrazione mista classica, barocca, popolare - diretta da Marco Zanotti - l’Orchestra Afrobeat crea una terra di confine in cui si mescolano le sonorità e le peculiarità espressive degli strumenti della tradizione colta europea, come archi, legni e clavicembalo con le percussioni, i canti e le poliritmie africane. Il concerto è un omaggio a Fela Kuti, il genio musicale e il ribelle politico africano.

Venerdì 26 gennaio arriva al Socjale la voce storica dei Modena City Ramblers, ovvero Cisco Il Dinosauro Acustico. Stefano “Cisco” Bellotti proporrà due ore di musica con brani tratti dal suo album e composizioni storiche che hanno segnato il suo percorso artistico realizzato insieme a una delle più importanti band del panorama musicale italiano, i Modena City Ramblers appunto.

Venerdì 2 febbraio saranno di scena un’orchestra e una signora dal cognome famoso: nomi che hanno fatto la storia della Romagna musicale e del liscio. Stiamo parlando de La Storia di Romagna & Riccarda Casadei con “La musica romagnola a teatro”. Il Socjale dedica una serata alla musica tradizionale e al suo nume tutelare. Nel Teatro di Piangipane torneranno dunque a risuonare i motivi di Casadei: “qui dove veniva a suonare con la sua orchestra negli anni ‘50/60, dove si ballava il Valzer, la Mazurka e la Polka...” La musica del maestro sarà interpretata fedelmente da “La Storia di Romagna”. Riccarda Casadei, figlia del Maestro, introdurrà la serata con alcuni racconti del padre, video e foto. Interverranno anche Patrizia Ceccarelli, Franco Felisatti, Christian Ravaglioli, Giuliano Paco Ciabatta e i ballerini “alla Casadei” di Malpassi.

Venerdì 9 febbraio - in pieno carnevale - sarà tempo di Burlesque Show con Vera Dragone & Giuditta Sin nello spettacolo “Live Concert and Burlesque Tableau Vivant”. Le due artiste porteranno gli spettatori nel mondo dell’erotismo dei primi del ‘900, con un repertorio composto da canzoni d’epoca.
E per intenderci, cappelletto e burlesque si sposano... al bacio.

Venerdì 16 febbraio è la volta di Jennifer Phillips da XFactor UK per un concerto di musica Soul & Black / R&B. Già star in Inghilterra, la Phillips è considerata una tra le più incredibili voci del panorama R&B europeo. Dopo il suo primo tour estivo nel nostro paese, Jennifer torna in Italia per questa serie di eventi di inizio anno accompagnata da una band di giovani talenti di casa nostra.

Venerdi 23 febbraio sul palco del Socjale ecco la Tango Spleen Orquesta. Nata dall’idea del musicista argentino Mariano Speranza, l’orchestra ha collaborato con importanti maestri argentini di tango tra cui Oscar Benavidez (storico nome del tango, che ha ballato con Troilo e Piazzolla).

Venerdi 2 marzo a Piangipane si potranno riascoltare le indimenticabili canzoni dell’usignolo di Francia, con l’Omaggio a Edith Piaf. Daniela Piccari voce, Dimitri Sillato pianoforte e violino, Andrea Alessi contrabbasso si misureranno con la tradizione musicale dei chansonniers francesi per interpretarne nuovamente i classici. Piaf, prima di tutto, icona popolare e d’élite felice e dolorosa allo stesso tempo. Indimenticabile come la sua La vie en rose.

Venerdì 9 marzo è la volta di Raimondo Raimondi con il suo nuovo album “Isole”. Special guest Ivete de Souza. L’artista ravennate, virtuoso delle corde antiche e compositore, sarà protagonista di un venerdì vibrante con contaminazioni etno-jazz, brasiliane e ovviamente italiane. Insieme a Raimondo Raimondi alla chitarra, Caterina Sangiorgi al flauto, Eleonora Poletti al violino, Roberto Bartoli al contrabbasso, Stefano Calvano alla batteria etnica e alle percussioni, Agide Brunelli al clarinetto, Tiziano Berardi al violoncello, Gianluca Berardi, marimba e fisarmonica, Giuseppe Zanca, tromba e flicorno.

Venerdì 16 marzo il Socjale ospita forse l’evento clou della seconda parte della stagione con il Peppe Servillo Trio cioè Servillo-Girotto-Mangalavite e lo spettacolo “Parientes” un viaggio attraverso le musiche di Astor Piazzola, Domenico Modugno, Lucio Dalla, Osvaldo Pugliese... Il Socjale vuole così rendere omaggio a Fausto Mesolella, per aver sempre incantato con la sua chitarra il palcoscenico di Piangipane, con la Piccola Orchestra Avion Travel, Nada e tanti altri... La voce di Peppe Servillo è accompagnata dal piano di Natalio Mangalavite e dai sassofoni di Javer Girotto.

Venerdì 23 marzo il Teatro Socjale di Piangipane conclude la 28esima stagione con il cantautore Italiano Zibba che presenta il nuovo album “Le Cose”. Zibba arriva al grande pubblico grazie ai Premi della Critica al Festival di Sanremo 2014. Nel corso degli anni vince alcuni tra i premi più prestigiosi della musica italiana come la Targa Tenco per il miglior album in assoluto (“Come il suono dei passi sulla neve”, 2012), il Premio Bindi. Zibba ha firmato canzoni per Eugenio Finardi, Cristiano De Andrè, Patty Pravo, Emma, Zero Assoluto, Max Pezzali e collabora con artisti come Jovanotti, Tiziano Ferro, Alex Britti.


IL CARTELLONE TEATRALE

Sabato 3 febbraio Giorgio Comaschi presenta in prima nazionale sul palco del Socjale “Secondo lui. L’amore ai tempi del valzer.” È lo spettacolo teatrale dedicato a Secondo Casadei. La musica di Casadei è il ritratto di un territorio, lo spaccato di un’epoca, del costume, della società del dopoguerra, della rinascita economica, di nuove forme di divertimento; ed è la colonna sonora di tante coppie che si conoscono, s’innamorano e si sposano in tempi in cui l’approccio fisico e il contatto tra uomo e donna erano per niente facili. L’amore ai tempi del valzer, appunto. Il testo è di Giorgio Comaschi scritto con la collaborazione di Riccarda Casadei, figlia di Secondo. Le musiche sono tratte dal repertorio di Secondo Casadei mentre le musiche originali sono di Giuliano Ciabatta che cura le Edizioni Musicali Casadei Sonora insieme alla famiglia e affianca Comaschi sul palco.

Sabato 24 febbraio secondo appuntamento con il teatro del 2018 con Arianna Porcelli Safonov e il suo “Il Riding Tristocomico”, spettacolo stand-up comedy. Il Rìding Tristocomico ha una missione: accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale che sveglino le menti italiane dalla monnezza mediatica, politica e culturale che li sovrasta. Il Rìding Tristocomico vuol far tornare la speranza anche al pubblico più scettico, anche a chi pensa di avere solo due possibilità: la fuga del cervello o la fuga sul divano. Arianna Porcelli Safonov prende a schiaffi il pubblico tentando la defibrillazione mentale attraverso il sorriso intelligente.

Sabato 3 marzo andrà in scena “Uomo a Vapore” di Roberto Mercadini e Fiorenzo Mengozzi. L’ultimo spettacolo teatrale della stagione è dedicato a un tema attuale: il digitale. Dove stiamo andando? Si vive a velocità vertiginosa, si è costretti a essere multitasking e costantemente connessi. Non c’è mai tempo e “si stava meglio quando tutto era lento, a misura d’uomo”. “Lentezza” non significa solamente andare piano, vuol dire prestare attenzione, avere consapevolezza e ascoltare, vivere intensamente e godere degli attimi. La sfida consiste quindi nel trovare un nuovo equilibrio. Ognuno, insomma, deve cercare un proprio modo di essere “uomo a vapore”. Lo spettacolo, con ironia e intelligenza, riflette e fa riflettere su tutto questo: futuro, passato, tempo, tecnologia, trasformazioni. Storie e racconti intrecciati a melodie meccaniche, rumori d’ingranaggi d’altri tempi, strumenti antichi e moderni, in una ricerca in cui il paradosso è sempre dietro l’angolo.


NOVITÀ 2018: LE “NUOVE PROPOSTE” DEL MARTEDÌ

Il martedì delle “Nuove Proposte” è uno spazio di sperimentazione rivolto soprattutto ai giovani. A
chi intende non soltanto assistere agli spettacoli, ma anche partecipare alla produzione. Al Socjale di martedì ci saranno spettacoli di band giovabili, locali e no; spettacoli teatrali, di musica classica, video concerti ed altro ancora. E ci sarà una nuova interazione fra spettatori ed artisti. Il Teatro Socjale è a disposizione di tanti che abbiano voglia di esprimere la propria creatività e cercano uno spazio per poterlo fare, autoproducendo le proprie proposte. La programmazione del martedì è proposta anche a un prezzo decisamente interessante.

Altra novità 2018 è la proposta di un biglietto abbonamento, valido per tutti gli spettacoli del Socjale da gennaio a marzo ad un prezzo veramente strepitoso.

Anche quest’anno, la chiusura della stagione vedrà sul palcoscenico vecchie e nuove glorie locali, che si esibiranno per raccogliere fondi interamente devoluti in beneficienza.

Sul sito www.teatrosocjale.it ci sono tutte le proposte e sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita. E come sempre, nella pausa degli spettacoli gli immancabili e imperdibili cappelletti del Socjale.


Ingresso riservato soci Arci.
Info e prevendita:www.teatrosocjale.it
www.facebook.com/teatrosocjale
Tel. 3276719681

Prossimi appuntamenti

Arena Borghesi Faenza, il programma di tutta l'estate

Film tutte le sere fino al 5 settembre

Inizio proiezioni ore 21.30. L'arena è in viale Stradone 2. Ci saranno ospiti e spettacoli in lingua originale sottotitolati