Il 21 giugno il progetto "Salvalarte" con la performance "Alla ricerca della bellezza"

Itinerario a tappe con partenza alle 17.50 dal Mar

AL GRANDE FERRO R di Alberto Burri (Pala De Andrè) termina il nostro viaggio simbolico. Questa opera, sculturateatro monumentale è stata completata da Alberto Burri nel maggio 1990 e pensata per il complesso del Palazzo delle arti e dello sport Mauro De Andrè di Ravenna, fu commissionata da Raul Gardini tramite l’arch. Francesco Moschini che, con la collaborazione dell’arch. Carlo Maria Sadich ne fu attivo promotore. Questa opera, anch’essa fuori dai consueti flussi turistici e cara a SALVALARTE, resta il nostro punto fermo, per svelare la sua bellezza, avere l’occasione di mostrarla e renderla fruibile come scultura e come spazio teatrale. La grande scultura, rievoca una carena di nave emblematicamente rovesciata, aperta verso i lidi, e ci parla, nel nostro immaginario, della vocazione interculturale di questa città, Porta d’Oriente.

La trasformazione attraverso l’arte è il tema della performance. In questa edizione di Sculture Sonore, teatro, musica e scultura dal vivo, si contaminano coinvolgendo il pubblico che lungo il viaggio si trasforma da spettatore ad opera d’arte ed infine in artista. L’idea è quella di avvolgere e coinvolgere gli spettatori- attori in un viaggio dentro e fuori di sé, attraverso espressioni artistiche che parlino a diverse parti dell’anima.

“ALLA RICERCA DELLA BELLEZZA” è un viaggio in un mondo di Specchi e di Riflessioni da soggetto ad oggetto, da dentro a fuori, dall’ io al noi. Evocando il mito di Narciso, si tende a superarlo con l’azione artistica collettiva: il percorso artistico ci porterà a superare il Narciso, dove l’Io si apre al Noi. Ognuno con la propria identità che, nell’accogliere l’altro da sé, ne riconosce il valore e contemporaneamente riconosce sé stesso come parte di un tutto.

“Forse nessuna bellezza potrà consolarci o salvarci, ma il rito dell’Arte, sempre uguale e pur sempre diverso, ….è un rito di comunione,… e crea nell’”idem sentire”, comunità…..”* è luogo di incontro, di superamento di qualsiasi barriera.

*Da “per l’alto mare aperto“ presentazione Ravenna Festival 2019.

PROGRAMMA

Ore 17.50: Partenza della «carovana» dal MAR,

Museo d’Arte della città di Ravenna

Attorno alla “ Rotoballa” di Marco Bravura si svolgerà la

Performance teatrale “Io allo Specchio”. I frammenti del

“mio” mosaico si scompongo e ricompongono…

Ore 18.30: Tappa al Palazzo di Teodorico

Nella corte si svolgerà la Performance musicale “Il rimbalzo

dell’Eco” .

Alle ore 10 del 21 Giugno presso il Palazzo di Teodorico si

svolgerà la presentazione delle opere di Abra Degli Esposti,

che rimarranno temporaneamente installate.

Ore 19.45: Arrivo al Grande Ferro R

di Alberto Burri presso il Pala de Andrè

Coreografia partecipata “Onniscienza” -

Performance di Scultura, musica e teatro dal vivo.

Le arti si contaminano, le creatività di ognuno degli

spettatori-attori si fondono per dare vita alla performance.

Scenografie e sculture di Abra Degli Esposti, composizione,

direzione musicale e teatrale di Simone Marzocchi, con la

partecipazione dei “giovani teatranti”.

Al termine della performance sarà offerto un buffet

- Ingresso libero -

PROGRAMMA Museo d’Arte della Città di Ravenna (MAR) Palazzo di Teodorico

I percorsi a piedi o in bicicletta saranno organizzati

dal CEAS RA21, in collaborazione con Legambiente

Circolo Matelda e Fiab.

ORE 17.50: ritrovo per tutti nello spazio antistante

l'ingresso del MAR.


Prossimi appuntamenti

Estate in campo, tornano i campi della legalità

A cura di Arci, Rete degli Studenti, Unione Universitari, Cgil, Flai Cgil, Spi Cgil

Da giugno a ottobre 14 luoghi confiscati alle mafie in 9 regioni protagonisti della rinascita civile