Musica live protagonista nel weekend del Mama's Club

Venerdì 24 Alessio Lega, sabato 24 i Jazz Flowers

MAMA’S CLUB

CIRCOLO ARCI SCINTILLA APS

Via S.Mama, 75 Ravenna

Info: 3319118800

VENERDÌ 24 GENNAIO - ORE 21,30

CANZONI D'AMORE E D'ANARCHIA

Alessio Lega: voce e chitarra; Guido Baldoni: fisarmonica

Apre la serata

BELLA CIAO TRIO

Gianluigi Tartaull, Ivan Corbari e Umberto Rinaldi

Alessio Lega è uno dei cantautori più conosciuti e stimati della sua generazione, ma è anche uno scrittore e militante anarchico. Canzoni come punteruoli, come carezze, canzoni come baci, come coltelli. Alessio Lega, accompagnato dal fido Guido Baldoni virtuoso della fisarmonica, presenta le tappe della sua ricerca di cantastorie contemporaneo. Storie cantate, scritte da lui o adattate dai poeti ribelli della canzone francofona, slava, ecc. Nel decimo anniversario della scomparsa non potranno mancare degli nomaggi a Ivan Della Mea. Alessio Lega è nato a Lecce nel 1972 e vive dal 1990 a Milano. Scrive canzoni, canta, suona la chitarra, ha pubblicato dischi e libri a proprio nome e partecipato a decine di opere collettive. Ha messo in scena centinaia di spettacoli, di performance, di conferenze e concerti sulla canzone d’autore mondiale e sulla musica popolare e d’impegno. Dopo un’assidua frequentazione col Nuovo Canzoniere Italiano, è considerato oggi il rappresentante più coerente del canto sociale, in bilico fra canzone d’autore e riproposizione dei repertori storici, tanto da essere uno dei protagonisti del Nuovo Bella Ciao riallestito da Riccardo Tesi, spettacolo che, a due anni dal debutto, continua a girare il mondo. È citato nei dizionari (Garzanti, Giunti, Rizzoli), si è guadagnato i riconoscimenti più ambiti (Targa Tenco, Premio Lunezia, ecc.), è inserito in antologie, libri, su di lui sono stati girati due film documentari. Eppure Alessio non rinuncia al nobile donchisciottismo di cantare dove gli piace, piuttosto che dove “si deve”, andando in giro a tentare di cambiare se stesso e il mondo con le canzoni di cui fa l’autore, l’interprete e lo storico.

Discografia: 2004 – Resistenza e amore,2006 – Sotto il pavé la spiaggia, 2007 – Zollette, 2008 – E ti chiamaron matta (EP), 2008 – Compagnia cantante, 2013 – Mala Testa, 2015 – Bella Ciao (con G. Di Marco, L. Galeazzi, E. Ledda, R. Tesi), 2016 AlbumConcerto, 2017 Mare Nero

INGRESSO 10 EURO

SABATO 25 GENNAIO - ORE 2130

JAZZ FLOWERS

Anna Iannilli, voce; Giovanni Ghizzani, pianoforte; Elena Mirandola, violino

Jazz Flowers è l'ultimo progetto dei due musicisti italiani, la cantante Anna Iannilli e il pianista Riccardo Roncagli: immagina il Jazz come l’unione di molti fiori dai tanti colori. Ogni brano si dischiude infatti per trasmetterci sensazioni e atmosfere diverse, acquistando un proprio colore. Il progetto propone dunque un repertorio composto dalle più belle creazioni della tradizione jazz, a cui viene donata una luce personale e nuova attraverso uno stile morbido e solare dal suono moderno. Agli ideatori del progetto si aggiunge la violinista Elena Mirandola in un inedito trio composto da voce, pianoforte e violino, proveniente dall'esperienza maturata all'interno del Conservatorio G.B. Martini di Bologna, dove i tre musicisti si sono incontrati e conosciuti dando vita a un progetto musicale che combina le rispettive discendenze musicali. Il progetto è stato presentato all'interno della rassegna estiva del Comune di San Lazzaro di Savena (2016) e quella bolognese Voci di donna (2017), per il Comune di Pianoro (2017), per la rassegna Zola Jazz & Wine (2018), il Portoverde Music Festival (2018), il Festival Blues Maxwell Street all'interno di IMOLA in musica (2019) e, oltre i confini nazionali, in alcuni dei più rinomati Jazz club di Malta. Il progetto è stato recentemente selezionato tra proposte provenienti da tutto il mondo nel concorso internazionale 7 Virtual Jazz Club, rientrando nei primi 10 finalisti.

INGRESSO 12 EURO